Grattecieli

Buongiorno, avrei tre grattacieli da pulire. Si può fare?

Mattia Golin News

Mi ricordo ancora quella telefonata. Era un martedì mattina di qualche inverno fa.

Sono in ufficio e suona il telefono.

Era un costruttore che stava telefonando a TUTTE le imprese di pulizie sull’elenco del telefono – una per una – per capire se ci fosse qualcuno in grado di pulire delle palazzine molto alte – praticamente dei grattacieli – che aveva realizzato nell’anno 2000 e che erano state poste in vendita.

Il motivo per cui non aveva ancora trovato nessuno in grado di realizzare il lavoro è molto semplice.

Nessuno ha una piattaforma in grado di sollevarsi di 60 metri per poter pulire delle vetrate in sicurezza.

Ti confesso che sono stato tentato di dirgli subito di no.

Del resto, non prendo mai un incarico che non sono in grado di effettuare in completa sicurezza.

Tuttavia, per pura curiosità professionale, ho deciso di indagare meglio sulla questione, per capire se si poteva trovare una soluzione.

Dopo aver fatto un sopralluogo e aver studiato bene la situazione, mi sono reso conto che la soluzione c’era, ma che richiedeva una grande preparazione per essere messa in atto.

Come saprai, tutti i lavori che realizziamo sono effettuati in completa sicurezza e a norma di legge, senza eccezioni.

Di conseguenza, per realizzare la pulizia delle vetrate, era necessario creare appositamente delle linee vita sul tetto, in modo da far calare dall’alto degli operatori abilitati al lavoro in fune per i lavori di pulizia.

Inoltre, dal momento che i tre grattacieli erano abitati, era necessario pianificare con la MASSIMA attenzione gli interventi, ed accertarsi che gli abitanti del grattacielo non mettessero in pericolo i nostri operatori.

A 50 metri di altezza, una finestra aperta nel momento sbagliato avrebbe potuto spezzare uno dei cavi di ancoraggio, facendo precipitare al suolo l’operatore impegnato nella pulizia del vetro.

Di conseguenza, tutto avrebbe dovuto essere pianificato nei minimi dettagli.

Ho informato il costruttore della fattibilità dell’intervento, delle sue complicazioni e del costo importante dell’operazione.

Dopo essersi accertato del nostro impegno formale a realizzare tutti i lavori in sicurezza e a norma di legge, il costruttore mi ha dato il suo ok.

Qualche giorno dopo la nostra squadra composta da due arrampicatori abilitati e da un coordinatore tecnico era già all’opera sotto la mia supervisione.

E dopo due mesi di duro lavoro, interrotti da pioggia e vento – che a 50 metri di altezza non sono proprio uno scherzo – abbiamo completato l’impresa.

Abbiamo pulito 4500 metri quadrati di vetrate su tre grattacieli, calandoci dal tetto.

La lezione che ho imparato da questo intervento è semplice ma molto importante: anche le imprese che sembrano ad un primo sguardo impossibili possono essere realizzate, ma solo se si è ben organizzati e senza nessun compromesso in termini di sicurezza.

Quindi, se nella tua azienda hai delle pulizie da effettuare che ti sembrano impossibili, NON gettare la spugna.

Se è tecnicamente possibile intervenire in qualche modo– e solo se è possibile farlo in assoluta sicurezza – forse possiamo aiutarti.

A costo di far calare degli arrampicatori dal tuo tetto.