La promessa dell’inizio

Cinzia Diodati News, Persone

Ogni anno, tra dicembre e gennaio, si ripete la promessa dell’inizio. La natura è a riposo e noi lavoriamo al chiuso per lunghi mesi. Eppure non li passiamo senza speranza e la fine di un anno e l’inizio del successivo ci portano immancabili a desiderare di essere stupiti da qualcosa di buono e positivo, che prometta un miglioramento. La fase che abbiamo scelto quest’anno per gli auguri aziendali omaggia questo innato desiderio umano:

Ho una grande fiducia in un seme. Convincimi che hai un seme e sono pronto ad aspettarmi meraviglie.

ed è del filosofo e scrittore americano Henry David Thoreau.

Abbiamo voglia di pensare che si possa sempre ripartire. Non solo a gennaio, perché magari un bulbo lo tieni da parte fino alla primavera o fino a che il tuo progetto è pronto per stare sulle sue gambe.

Dunque: auguri da Solaris, per l’anno 2024 e per ciò che desideriate sbocci nelle vostre vite.

[concept e testi di Giorgia Dragotto • Comunicazione e Scrittura, concept, illustrazione e grafica di  Cinzia Diodati #FAB813]